Quali sono i cibi che tolgono la fame?

Quali sono i cibi che tolgono la fame?

Pubblicato il: 30/01/2024

GUIDA DETTAGLIATA SUGLI ALIMENTI PIÙ SAZIANTI PER TENERE A FRENO L’APPETITO

La fame è una sensazione fisiologica che il corpo umano utilizza per segnalare la necessità di nutrienti ed energia. Soddisfare la fame è essenziale per il benessere generale e la salute. Tuttavia, non tutti i cibi sono uguali quando si tratta di saziare la fame in modo efficace e sano, anzi molti possono appagarti lì sul momento ma non darti poi quella sensazione di pienezza per molte ore, mentre invece sappiamo che altri sono classificati come “cibi che tolgono la fame”.

Questo perché non tutti i cibi sono uguali, e alcuni ti aiutano a dimagrire pur mangiando tanto, togliendoti quel borbottio di stomaco per il quale ti mangeresti un piatto di pasta da 200 gr anche alle 11 del mattino!

Importante è non saltare mai i pasti principali e cercare di orientarsi verso alcuni cibi che potrebbero essere d’aiuto per la regolazione dei livelli di zuccheri, o per i semplici attacchi di fame, in modo da evitare di avventarsi su snack ben poco salutari a causa della fame improvvisa!

In ogni caso riuscire a controllare il proprio appetito permette di tenere a freno le tentazioni della buona cucina, e sapere cosa mangiare ti aiuta ad avere più consapevolezza del tuo organismo. Ecco quali sono, secondo le nostre ricerche, i cibi che tolgono la fame.

Bisogna comunque ricordare che ci sono fattori come il volume dello stomaco e la quantità e qualità dei succhi gastrici che sono in grado di influenzare il senso di pienezza.

In questo articolo, noi di Justbob, ti spieghiamo cosa è meglio mangiare ed esploreremo una serie di cibi che tolgono la fame, e lo faremo in modo esaustivo, facendo riferimento a studi scientifici e nutrizionali per fornire informazioni basate sulla evidenza.

Ricorda sempre comunque che è fondamentale scegliere gli alimenti giusti anche in base alla stagione.

Proteine

Uno studio pubblicato nel “American Journal of Clinical Nutrition” ha dimostrato che le diete ricche di proteine contribuiscono a una riduzione dell’apporto calorico complessivo. Le proteine magre sono state particolarmente efficaci in questo contesto.

Per esempio, le proteine magre, come il pollo, il tacchino, il pesce, e il tofu, sono noti per la loro capacità di saziare e di evitare gli attacchi di fame. Questi cibi sono ricchi di aminoacidi aiutano a regolare l’appetito.

Inoltre, un pasto a base di proteine sazia di più dei carboidrati ma è bene ricordare che non bisogna eccedere nell’apporto di proteine, poiché come ogni eccesso, potrebbe avere rischi e ripercussioni sul vostro organismo.

Leggi anche: Le alternative al tabacco per smettere di fumare

Il Potere del Tè Verde

Il tè verde è da tempo noto per i suoi molteplici benefici per la salute. Una delle sue proprietà più interessanti è la capacità di ridurre il senso di fame. Grazie alle sue vitamine, antiossidanti e l’apporto di caffeina, il tè verde, può aiutare a tenere sotto controllo gli attacchi di fame. Una tazza di tè verde durante la giornata può essere un ottimo alleato nella gestione della fame.

Cibi Ricchi di Acqua

Pop Corn

A differenza di quanto si pensa, i pop corn (fatti con il cereale del mais) sono uno spuntino sano e dietetico. Con 25 grammi di mais si ottengono oltre 100 grammi di pop corn, che apportano meno di 90 calorie. Ovviamente sono da prediligere quelli fatti in casa , optando per una padella antiaderente e rinunciando quindi a burro e olio. Un pizzico di sale e il senso di fame svanirà!

Uno studio dell’Università di Scranton ha dimostrato che il popcorn contiene gli stessi polifenoli antiossidanti di frutta e verdura, ritenuti un valido aiuto nello scongiurare malattie cardiache e croniche e alcune forme di cancro.

Un articolo pubblicato sulla rivista “Nutrition Reviews” ha evidenziato che un aumento dell’assunzione di fibre alimentari è associato a una riduzione dell’appetito e dell’assunzione calorica complessiva. Le fibre contribuiscono anche a regolare i livelli di zucchero, evitando picchi e crolli che possono portare ad aumenti improvvisi della fame e ad un senso di vuotezza.

Cibi Ricchi di Acqua

Il contenuto in acqua è uno dei parametri più importanti per determinare il potere saziante di un cibo. Durante la cottura un alimento può assorbire o perdere acqua.

I cibi ad alto contenuto di acqua, coltivabili in natura, come il cetriolo, il sedano, i pomodori e i meloni, possono aiutare a saziare la fame in modo efficace, aiutandoci a controllare il peso, combattendo il senso di fame per ore e attacchi di nervosa golosità. Altro importante elemento è che l’acqua contenuta in questi alimenti aggiunge volume al pasto senza aggiungere molte calorie.

Grassi saturi

I grassi salutari, come quelli presenti negli avocado, nelle noci e nell’olio d’oliva, possono essere un’ottima fonte di energia, combattere gli attacchi di fame nervosa e il peso. Questi sono digeriti lentamente, contribuendo a mantenere stabile lo zucchero nell’organismo e riducendo la sensazione di fame.

L’avocado è un frutto ricco di fibre e di grassi monoinsaturi considerati salutari per il cuore. Esso è considerato in grado di ridurre l’appetito, se consumato con moderazione. Infatti, proprio i grassi benefici che in esso sono contenuti si rivelano efficaci per contribuire all’invio di segnali al cervello che rendono noto ad esso come il nostro stomaco sia pieno e come non si avverta dunque il bisogno di introdurre altro cibo.

Il Peperoncino e i Semi

Il peperoncino è noto per la sua capacità di aumentare il metabolismo e ridurre il senso di fame. Incorporare il peperoncino nei tuoi piatti può aiutare a sentirsi più sazi dopo un pasto. Ugualmente, semi come quelli di chia e lino sono ricchi di fibre, omega-3 e proteine, che contribuiscono a mantenere il senso di fame per più tempo. I semi di girasole smorzano la voglia di dolce. I semi di girasole contengono fino al 55% di grassi buoni e proprio per questo favoriscono un buon equilibrio per l’organismo!

Proteine Vegetali

Le proteine vegetali, come quelle presenti nei legumi, nella soia e nei cereali integrali, possono essere altamente sazianti e aiutano spesso a tenere sotto controllo il peso. Sono spesso una scelta eccellente per i vegetariani e i vegani che cercano di soddisfare il proprio appetito.

Un pasto ricco di proteine vegetali toglie la fame, combatte l’aumento di peso, regola gli ormoni della fame, rallenta l’assorbimento dei carboidrati e fornisce aminoacidi essenziali. Integrare una varietà di fonti proteiche vegetali nella dieta può essere una strategia efficace per controllare l’appetito e mantenere un’alimentazione equilibrata.

Agrumi

Gli agrumi riempiono lo stomaco e bruciano calorie; arance, limoni, pompelmi, mandarini e in genere tutti gli agrumi sono degli efficaci anti fame. Oltre a fornire dosi elevate di vitamina C, utile a prevenire le infiammazioni che bloccano il metabolismo, gli agrumi possiedono proprietà anti-ossidanti e antinfiammatorie, che si traducono in potenziali benefici nella prevenzione e nel trattamento di malattie coronariche, vascolari (aterosclerosi, trombosi, tromboflebiti), iperlipidemia e diabete.

Yogurt e Prodotti Lattiero-Caseari

Lo yogurt e i altri alimenti lattiero-caseari a basso contenuto di grassi, come il formaggio magro, sono spesso utilizzati per controllare la fame e per fornire un corretto equilibrio al corpo umano. Sono ricchi di proteine e possono contribuire a una maggiore sensazione di sazietà, combattendo la voglia sconsiderata di tuffarsi nelle calorie più disparate.

Uova

Le uova sono una fonte eccellente di proteine e contengono anche grassi salutari, inoltre hanno un basso indice glicemico, il che significa che hanno un impatto minore sullo zucchero nel sangue. Consumare cibi a basso indice glicemico può aiutare a prevenire picchi e cali improvvisi dello zucchero, che spesso portano ad attacchi della fame poco dopo aver mangiato, e soprattutto aiutano a combattere il desiderio di mangiare qualcosa di dolce.

Come già detto le uova sono una delle fonti di proteine animali più dense. Ogni uovo contiene circa 6-7 grammi di proteine complete, che forniscono tutti gli amminoacidi essenziali necessari per il corpo umano.

Leggi anche: Calmante Naturale: Scopri i Benefici di Fumare Camomilla

Cibi e bevande gasate

Attenzione agli Zuccheri e alle Bevande Gassate

Se sei a dieta lo sai bene, da un momento all’altro ti assale un attacco di fame e resistere è davvero difficile. Ma devi sforzarti, altrimenti rischi di vanificare i sacrifici fatti. D’altra parte, è importante evitare il consumo eccessivo di zuccheri raffinati e bevande gassate, che possono causare picchi e cali nei livelli di zucchero nel sangue e portare a più attacchi di fame.

Cibi Ricchi di Proteine e Fibre

Alcuni alimenti, come i legumi e i cereali integrali, possono essere una combinazione perfetta di proteine e fibre, fornendo una sazietà duratura.

Le noci, le mandorle, le nocciole e altre frutta secca contengono grassi salutari, proteine e fibre, rendendole un’opzione saziante e combattono la voglia di cibi grassi.

Cannabis e appetito: cosa succede con l’erba?

La cannabis (o altri prodotti da essa derivati, come i pre rollati o i cristalli) può influenzare l’appetito in modi diversi a seconda di vari fattori, tra cui il tipo di cannabis utilizzata, il dosaggio, la frequenza d’uso e la reazione individuale. In generale, la cannabis è spesso associata all’aumento dell’appetito, un effetto noto come “munchies” o più gergalmente si parla di fame chimica. Questo fenomeno è spesso descritto come un desiderio improvviso e intenso di cibi, spesso ad alto contenuto calorico e poco salutari.

Gli effetti stimolanti dell’appetito della cannabis sono stati utilizzati in medicina per trattare condizioni come l’anoressia o il trattamento contro la nausea indotta dalla chemioterapia. Tuttavia, l’aumento dell’appetito può non essere desiderabile per tutte le persone, che cercano di ridurre le calorie, specialmente se si hanno altre condizioni mediche.

È importante notare che l’uso regolare e pesante della cannabis può portare a una tolleranza, il che significa che nel tempo l’effetto sull’appetito potrebbe diminuire. Inoltre, alcuni ceppi di cannabis, in particolare quelli ad alto contenuto di THC, possono avere un effetto più pronunciato sull’appetito rispetto ad esempio alla canapa legale, che ha altri effetti.

D’altra parte, alcune persone segnalano che l’uso di cannabis può ridurre l’appetito o causare disinteresse per il cibo, sebbene questo effetto sembri essere meno comune rispetto all’aumento dell’appetito.

In sintesi, gli effetti della cannabis sull’appetito possono variare notevolmente da persona a persona e dipendono da molte cause. L’uso della cannabis a scopo medico o ricreativo dovrebbe essere discusso con un professionista della salute e fatto in maniera responsabile, tenendo conto degli effetti collaterali potenziali.

Conclusioni

Soddisfare la fame in maniera sana ed efficace attraverso cibi ricchi di proteine magre, fibre, acqua e grassi salutari è fondamentale per l’organismo e per una corretta alimentazione. Tuttavia, la sazietà è influenzata anche da aspetti psicologici e comportamentali, come mangiare lentamente e ascoltare i segnali di fame e sazietà del corpo. Si suggerisce di consultare un professionista della salute per un piano alimentare personalizzato.

In ogni caso se sei interessato a questo e altri articoli, puoi accedere al nostro blog per trovare tantissime informazioni riguardo al CBD (prodotti da esso derivati come l’olio CBD, l’hashish…) e alle tematiche ad esso associate!

Buona lettura!